La Fondazione al fianco del Corpo Filarmonico Cittadino di Malnate per avvicinare alla musica i bambini della nostra città

Il BandoFilantropia016 ha offerto la possibilità alla Fondazione della Comunità di Malnate di contribuire ad un ottimo progetto promosso dal Corpo Filarmonico Cittadino che, con più di 160 anni di attività, è una delle realtà più amate dalla nostra cittadina.

Ad oggi il sodalizio è composto da più di 50 componenti e vanta una scuola di musica con una sessantina di allievi, articolata su tre anni di corso finalizzati allo studio di uno strumento musicale e alla partecipazione alla banda.

Il presidente del Corpo Filarmonico, Alessio Radaelli, sottolinea l’importanza della scuola di musica:

L’orientamento bandistico della scuola si esprime nella vocazione a formare nuovi musicisti che possano poi entrare a far parte della banda cittadina e valorizzarla ancor più

Le attività di quella che i malnatesi sentono proprio come la nostra banda sono tantissime, dai concerti pubblici durante l’anno (il 24 giugno scorso è stato un trionfo quello d’estate in Piazza delle Tessitrici a Malnate) alle uscite durante le manifestazioni cittadine, ai progetti focalizzati sulla musica.

Ed è proprio per questo suo impatto così forte e presente nel tessuto cittadino di Malnate, che la Fondazione ha deciso di contribuire a sostenere la scuola di musica del Corpo Filarmonico Cittadino, concedendo un contributo di cinquecento euro attraverso il progetto “Amici Ottoni” presentato sul Bando Filantropia016.

Questo progetto, che si è svolto da gennaio a giugno 2017, era destinato a bambini delle ultime classi delle elementari, con attenzione a quelli con meno possibilità, desiderosi di accostarsi all’insegnamento della musica e in particolare agli strumenti degli ottoni: tromba, trombone, corni e flicorni.

Il corso incentrato sulla propedeutica allo strumento, ossia sulle basi iniziali per imparare a suonare, prevedeva 72 ore di corso, un’ora a settimana per sei mesi.

Sei bambini malnatesi tutte le settimane si sono dedicati per un’ora all’apprendimento della musica seguiti da due istruttori specializzati

Ancora Radaelli:

Il corso sostenuto dalla Fondazione ha permesso ai giovani studenti di vivere una bella esperienza a contatto con la musica e non solo: la dimensione della banda è una dimensione che parte dal musicista individuale per poi unirsi agli altri musicisti e agli altri strumenti, così come dice il nome stesso, Corpo Filarmonico è un corpo costituito da membra come il cuore, l’orecchio, il braccio ognuno indispensabili e con un proprio ruolo, stessa cosa per gli strumenti suonati dai musicisti di una banda.

Il percorso di apprendimento è stato quindi sia di socializzazione in un gruppo sia di crescita individuale; l’insegnamento di un metodo, la concentrazione impiegata e la dedizione sono stati, senza dubbio, un esercizio utile ai bambini da utilizzare anche in altri ambiti.

Alla fine del corso tutti i bambini hanno imparato a suonare gli strumenti, due la tromba, due il corno, uno il trombone e uno l’eufonium, ed eseguire i brani imparati, per questo dalle ottime risultanze del progetto si capisce bene che il bagaglio che questi bambini potranno portare con loro nel viaggio della vita è veramente pieno di spunti positivi.

Il ringraziamento e l’augurio al Corpo Filarmonico da Maurizio Ampollini, a nome di tutta la Fondazione della Comunità di Malnate

L’augurio? È sicuramente che la passione nutrita in questi mesi possa crescere fino alla determinazione da parte dei bambini di diventare membri della banda di Malnate, aumentando così il numero di piccoli ottoni che suonano nel corpo filarmonico.

Un augurio va anche a tutta l’associazione, al presidente, ai componenti, agli istruttori perché possano continuare nella loro passione per la musica e possano continuare a mettere in atto progetti come questo che uniscono la musica, l’ambito sociale, educativo e formativo a favore dei bambini malnatesi.

admin

Prossimi eventi

No results found.

facebook